Le località turistiche più conosciute per gli sport estremi in Italia

Le località turistiche più conosciute per gli sport estremi in Italia

Se ami le vacanze e sei in cerca di avventure forti con un livello massimo di adrenalina, sei arrivato nel posto giusto. In Italia esistono tante località turistiche note per gli sport estremi, dove mettersi alla prova. Il rafting è uno degli sport estremi più diffusi nel Belpaese, e anche le strutture per praticarlo si stanno moltiplicando. Questo sport può essere praticato nei parchi nazionali e nelle catene montuose attraversati da fiumi e torrenti. Diverse strutture per il rafting sono presenti nel fiume Noce in Val di Sole, nelle Dolomiti trentine, oppure nella Dora Baltea, in Val d’Aosta, meglio conosciuta dai “rafters” come il Colorado d’Italia. Spostandoci verso il centro è possibile effettuare rafting in Umbria, alle cascate delle Marmore oppure nel fiume Corno vicino Norcia. Se invece hai progettato le vacanze al Sud la località turistica ideale per praticare rafting è nella Valle del fiume Lao in Calabria, provincia di Cosenza.

Altro sport estremo ed avventuroso molto diffuso è il canyoning, che consiste nel risalire o scendere il letto di un torrente in cordata con altre persone. E’ possibile effettuare il canyoning nelle stesse località dove si effettua il rafting, a cui aggiungere altri posti come le gole dell’Alcantara in Sicilia, i torrenti vicini al Lago di Garda o i corsi d’acqua in Abruzzo o in Friuli Venezia Giulia.

Il bungee jumping rappresenta probabilmente lo sport estremo più affascinante ed emozionante, una vera e propria scossa di adrenalina. In tutta Italia è possibile lanciarsi da un ponte, una gru o una struttura tramite i Bungee Center itineranti. Puoi provare questo sport affascinante lanciandoti nel vuoto, agganciato ad un elastico ed imbragato per le caviglie nel parco divertimenti di Acqualandia al Lido di Jesolo. Se vuoi lanciarti da un ponte puoi andare a Veglio-Mosso in provincia di Biella, a Loreto, a Tirona, a Caramanico Terme e per un’avventura super nella Grotta dei Colombi nel Golfo di Orosei. Se intendi provare il brivido all’ennesimo potenza devi recarti al Viadotto Valgadena, nell’altopiano di Asiago, dove proverai l’ebrezza di lanciarti dal terzo ponte più alto d’Europa.

Altra esperienza da vivere col cuore in gola è il parapendio, uno sport che si può praticare sulle alture italiane con un mezzo bi-posto in compagnia di un istruttore per i principianti, oppure da soli per i più esperti. Ci sono diverse strutture con panorami molto suggestivi da dove lanciarsi, come il Monte Baldo, tra le province di Verona e Trento, da cui ammirare con una splendida vista panoramica tutto il Lago di Garda. Ci si può lanciare in Abruzzo dai Monti della Laga oppure dal Parco del Gran Sasso. Spostandoci verso sud puoi decidere di ammirare in volo la bellissima costa calabrese lanciandoti dal Parco del Pollino.

Il fly pulley, noto anche come volo d’angelo, rappresenta una new entry negli sport estremi. Imbracati ed assicurati con un gancio tramite un cavo d’acciaio è possibile sorvolare sospesi nel vuoto vallate o montagne. Si può praticare il fly pulley sulle dolomiti lucane in Basilicata, da Pietrapertosa a Castelmezzano, oppure si possono sorvolare le Dolomiti a San Vigilio di Marebbe, in provincia di Bolzano.